back
ENG
Membership

Karlie Kloss

The Tech Savant

"Desidero che le giovani donne realizzino il potere che è nelle loro mani per poter diventare leader di oggi e di domani"

Il Calendario Pirelli 2023 celebra le muse che hanno ispirato la fotografa Emma Summerton e, più in generale, la forza, la passione e il talento di tutte le donne


Prima che Karlie Kloss diventasse una top model a livello mondiale, è stata una giovane ragazza, appassionata di sport e scienza, con il sogno di diventare pediatra o maestra d'asilo.


La vita ha avuto per lei altri programmi e quando, nel 2007, una Karlie Kloss appena scoperta ha solcato le passerelle della New York Fashion Week, è iniziata la sua straordinaria carriera come modella e icona della moda. Nei quindici anni successivi ha solcato “tutte le passerelle dei sogni”, è apparsa su innumerevoli copertine di riviste (incluse oltre 40 edizioni di Vogue) e preso parte a campagne per marchi del calibro di Adidas e Versace. E continua ancora oggi ad essere la musa di molti dei maggiori designer, fotografi e stilisti al mondo.


Tuttavia la Kloss non ha mai abbandonato la sua passione per la scienza e nel 2014, la modella, alta 1.88 m, ha conseguito la laurea in programmazione informatica. Durante i suoi studi, è rimasta subito colpita e frustrata da come questo “superpotere” tecnico fosse esercitato principalmente da “un piccolo gruppo di uomini nella Silicon Valley”.


Programmazione informatica anche per le ragazze


Determinata a garantire alle giovani donne accesso a queste competenze, l'imprenditrice e filantropa cresciuta nel Missouri ha presentato l'iniziativa Kode With Klossynel 2015. Il programma attivo in tutti gli Stati Uniti offre corsi in programmazione informatica gratuiti per ragazze dai 13 ai 18 anni che permette loro di studiare ingegneria del software, sviluppare app e acquisire competenze e sicurezza per “realizzare il loro pieno potenziale” in un mondo basato sulla tecnologia.


“Amo lavorare come modella e collaborare con i più incredibili creativi al mondo," ha affermato Kloss, "ma ho anche avuto la possibilità di ottenere i mezzi per fare ciò che veramente amo, e cioè aiutare le altre giovani donne a realizzare il ruolo che possono assumere nel mondo e che non deve essere per forza solo uno”.


“Ci sono così tanti aspetti della mia persona e di tutte le altre persone e desidero che le giovani donne realizzino il potere che è nelle loro mani per poter diventare leader di oggi e di domani.”


“Desidero che le giovani donne realizzino il potere che è nelle loro mani per poter diventare leader di oggi e di domani”


Uso della voce


Per il Calendario Pirelli di Emma Summerton intitolato Love Letters to the Muse,la Kloss impersona “The Tech Savant” (l’Esperta di Tecnologia), indossando uno sfavillante outfit futuristico con stivali d'argento e parrucca blu e posando in una struttura a cupola fantascientifica di specchi e luci. “Mi sento come un supereroe”, ha affermato, aggiungendo che essere fotografata da Summerton l'ha fatta “sentire fiera, splendida, bella, sexy, forte ed emancipata”.


Lo scatto rappresenta la seconda volta per Kloss per The Cal; la prima volta è apparsa nel Calendario 2013 realizzato in Brasile, fotografata dal fotoreporter Steve McCurry.


“Penso di essere stata scelta la prima volta per il Calendario Pirelli probabilmente per la mia carriera di modella; partecipo invece a questa edizione per la persona che sono oggi e per tutto quello che rappresento”, ha affermato Kloss.


“Non si tratta solo di partecipare al Calendario per l'aspetto fisico, ma per la persona che si è e per quello che si sta facendo con la propria vita, con il proprio tempo, con i propri mezzi, con la propria voce; non importa se ciò che facciamo è piccolo o grande”.


“Abbiamo tutti una voce, abbiamo tutti mezzi, potere, privilegi da utilizzare per aiutare le altre persone ed è quello che conta veramente per me.”


Una vita di apprendimento


Oltre al suo lavoro come modella, alla filantropia e alle attività imprenditoriali, la Kloss è una nota figura televisiva, un’attivista e mamma di un bimbo di un anno.


E, naturalmente, continua ad avere una mente scientifica, e persegue sempre l'idea di diventare medico (anche se non ama la vista del sangue, lei ama “l'idea di essere in grado di aiutare le persone in modo molto tangibile”) e, un giorno, di andare nello spazio.


“Sono una persona curiosa che ama continuare a crescere e imparare,” ha affermato.