back
ENG
Membership

KaliUchis

On the Road… con Kali Uchis

Il Calendario Pirelli 2022 vuole catturare l'atmosfera dell'artista in tour. Per Kali Uchis, cantautrice americana di origini colombiane, lo scatto ha un tocco decisamente glamour

Kali Uchis incanta il pubblico con la sua creatività musicale da quando, appena adolescente, registrò un collage musicale sul suo laptop. Da allora ha dato vita ad un eccezionale percorso multi-genere che l'ha portata ad un grande successo facendo affidamento sull'istinto artistico e attirando numerosi collaboratori di alto profilo grazie alla sua versatilità sonora, visione audace e incredibile voce.



Nel servizio fotografico per il Calendario Pirelli Uchis è ritratta sul trampolino della piscina di un hotel, con uno splendente abito verde smeraldo, quindi mentre esce dall'acqua lucente con lo strascico dell'abito che fluttua dietro di lei. Se da un lato questa è forse una situazione molto più “glamour” di quanto la maggior parte dei musicisti viva durante i tour, Bryan Adams, il fotografo del Calendario, si è giustificato dicendo che “va bene così, noi vogliamo e amiamo il glamour. Gli scatti sono basati sui colori della piscina: il verde del vestito, il blu dell'acqua, il verde della siepe e il giallo dei limoni. È un effetto cromatico dove Uchis è straordinaria.”



Uchis, 27 anni, è nata in Virginia ma è cresciuta tra la Colombia e gli Stati Uniti: ciò le ha permesso di assorbire numerose e diverse influenze musicali da jazz, R’n’B, hip hop e doo-wop, bolero, anima latina e reggaetón. I suoi primi lavori, auto-prodotti, attirarono l'attenzione di artisti del calibro di Tyler, The Creator, Snoop Dogg e Damon Albarn, che in seguito hanno collaborato con lei.



Nel 2018 Uchis ha pubblicato il primo album, Isolation, che ha ottenuto recensioni strepitose (questo album è stato pubblicato con la collaborazione di Steve Lacy, Thundercat, Reykon, Bootsy Collins e Jorja Smith, per citarne alcuni). Nonostante le fosse stata sconsigliata la pubblicazione di un album in lingua spagnola per il rischio di non coinvolgere i fan di lingua inglese, nel 2020 Uchis ha pubblicato Sin Miedo (del Amor y Otros Demonios), che include il suo più grande successo (fino ad ora), che è il single Telepatía, onirico e inebriante (del quale ha anche diretto il video). Uchis ha vinto il primo Grammy nel 2020 (migliore registrazione dance) con 10%, nato dalla collaborazione con il musicista canadese di origini haitiane Kaytranada.



Dopo il servizio fotografico, ha parlato dei ringraziamenti prima di uno spettacolo e della sua passione per la fotografia.



Come è stato il servizio fotografico?
Divertente. L'ultima parte è stata un po' impegnativa perché il mio tacco a stiletto continuava ad affondare nel fango! Però è stata una bella esperienza, molto divertente.



Come trascorri i tempi morti mentre sei in tour?
Mi assicuro di rimuovere accuratamente tutto il make-up: normalmente non mi trucco molto perché rimuoverlo è probabilmente la parte più difficile, con tutto il make-up che normalmente indosso. Poi, come chiunque ami stare con i piedi per terra, trascorro molto tempo nel camerino scrivendo, perché ciò mi fa sentire come se fossi a casa.



Come rimani in contatto con i tuoi cari mentre sei "on the road"?
Durante la pandemia ho utilizzato Facetimes, WhatsApp e videochiamate e simili perché viaggiare in questo periodo è stato molto duro. Tuttavia, ho viaggiato molto di più rispetto a tante persone che conosco, e continuo ancora a spostarmi.



Come è stata l'esperienza di farsi fotografare da Bryan Adams?
Divertente, veramente molto divertente. Per il primo scatto ero sul trampolino, e quindi faceva abbastanza caldo, poi sono entrata nella piscina, con lo stesso abito addosso, e lì era fresco. Per il secondo scatto ero in mezzo alle piante, in una piccola giungla, e queste fotografie sono veramente belle. Io amo le fotografie. Ne ho viste alcune e io sono presente in alcune delle mie preferite, mi piacciono moltissimo.



Cosa significa per te fare parte di questo Calendario Pirelli?
Per me è un grande onore. Apprezzo moltissimo questa opportunità. Numerose icone ne hanno fatto parte, oltre che persone straordinarie che rispetto e ammiro, perciò sono molto contenta di essere ritenuta degna di partecipare”.



Qual è il tuo rapporto con la fotografia?
Amo la fotografia da sempre, da quando ero piccolissima. Ho avuto la possibilità di frequentare una scuola privata che aveva una camera oscura. Qui ho imparato a sviluppare le pellicole fotografiche, ho seguito un corso di Photoshop e appreso parecchio sull'editing. Dedicavo molto tempo a queste lezioni perché le trovavo molto divertenti: mi permettevano di esprimermi in maniera creativa e di potere usare tecniche miste. Ho sempre amato potere coniugare fotografia, collage, dipinti, tessuti e moda, mi sembra di creare uno strumento fantastico in grado di catturare il momento e di farlo apparire come qualcosa di fantastico, ma anche come un ricordo, e ciò è veramente bello.



Segui delle routine, dei rituali o superstizioni durante i tuoi show?
Amo pregare prima di esibirmi. Desidero ringraziare e non dimenticare mai di essere sempre grata e riconoscente.